Studio 43_Dominanti secondarie_4/4

 
Bm F#m7(b5) D Bm - E7 Am B7- E7 Am - D G7
II VI IVDS II- V I V DS-V I -V DS V
Ton Am Ton C

Le dominanti secondarie (DS) sono a batt 3, 5 e 6
In questo studio per pianoforte, inaspettatamente dopo le prime 8 battute,
è cresciuta autonomamente una parte B di altre 8 battute che finiscono riportando al primo periodo.
La forma si può riassumere in A- B - A', dove A' è una variazione di A.
Ma non qui, dove lo studio ha per oggetto solo il primo periodo e non il suo seguito.
Questa elaborazione si presenta quindi come un tentativo prematuro di aggiungere una sezione B.
La sezione B non si riconosce come elaborazione dell'esposizione A, come dovrebbe,
ma si presenta come totalmente contrastante.
Inoltre la sezione B appiattisce il ritmo e gli fa perdere quei punti di interesse
che aiutavano la melodia a salire.

la parte B da batt 9 a batt 16
C F7+ - A7 DS Dm G Cm F7 DS Bb - Am E7
I IV - V DS II V I IV DS II - I V
Ton C Ton Cm Ton Am

Questo nuovo periodo (tabella sopra) inizia con 4 battute in C, seguite da 2 in Cm e 2 in Am.
Il cifrato a battuta due indica l'accordo semidiminuito che si può anche scrivere F#m7(b5).
Sottolineo l'azzardo di assegnare una dominante secondaria alla sesta napoletana di batt 15.


 
 
 

indietro avanti