Realizzazioni 8 - terza specie - 2 voci - 3/4


I manuali di solito non prevedono esercizi e realizzazioni in tempo ternario.
Questo comporterebbe un'indagine sulle leggi del tempo che il contrappunto delle specie escude,
per mantenere tutta l'attenzione sulla linea melodica e sugli intervalli che la disegnano.

Naturalmente il tempo ternario non è proibito. Rimane una possibilità implicita ma poco praticata.
Quando in realtà è molto utile praticarla perchè scrivere in 3/4
richiede un'organizzazione diversa della melodia.

Nella terza specie la battuta ternaria si divide in 3 tempi, il primo forte e gli altri deboli.
La dissonanza può cadere su uno dei due tempi deboli.

Nella terza specie i gli unici procedimenti consentiti per inserire le dissonanze
sono la nota di passaggio e la nota di volta.

Gli altri disegni richiedono almeno quattro note per completarsi
e quindi non sono praticabili in una divisione a tre della battuta.

 
 
 

E naturalmente le combinazioni seguenti saranno in modo minore.
Spesso questi esercizi sono penosi all'ascolto.
Lunghi, sconclusionati, sterili.
del resto non sono fatti per l'ascolto, ma per imparare questa tecnica di scrittura.
L'ascolto rimane utile come verifica, e questo è confortante.
Al primo ascolto è chiaro se c'è un errore e spetta poi all'analisi trovarlo.

 

 

Tra batt 6 e 7 c'è una nota di volta a cavallo di battuta, procedimento malvisto dal contrappunto severo.
Ma si può cosiderare il male minore. Per proseguire.


indietro avanti