Realizzazioni 19 - mescolanze di 2a e 3a specie


3 specie   2 specie   3 specie   2 specie   CF   CF
2 specie 3 specie CF CF 3 specie 2 specie
CF CF 2 specie 3 specie 2 specie 3 specie
N° 1

2

3

4

5

6


N°1 - CF, 2specie, 3specie
 

Come al solito i numeri sotto le note misurano il loro rapporto intervallare con il CF,
che nella realizzazione sopra è al basso.
Il numero in colonna sul terzo tempo della battuta (quello più in basso)
misura il rapporto intervallare tra voce mediana e voce alta
cioè tra le voci in seconda e 3 specie.

Scrivere questa realizzazione mi è costato molto tempo
perchè la mescolanza sotto esame non ha grandi possibilità di soddisfare l'ascolto.
Comunque ho eliminato tutti gli errori sintattici che ho trovato
(risoluzioni non preparate, 5e e 8e di seguito o parallele).
A battuta 10 sono stato costretto a rompere la terza specie ripetendo il B della voce alta.
Il limite insuperabile di questa mescolanza è che la voce in seconda specie (2/4)
non potra mai essere uguale a quella in terza perchè è impossibile non percepirne
la funzione di accompagnamento della voce principale, cioè della voce superiore in terza specie.
Il vantaggio sicuro di queste realizzazioni è la pratica e l'esercizio della concentrazione.
E un educazione dell'orecchio a riconoscere e correggere gli errori di scrittura più comuni.
I numeri servono per trovarli, per individuare le dissonanze non risolte correttamente,
che le quinte e le ottave consecutive o parallele.

 
N°2 - CF, 3specie, 2specie
 

Nella realizzazione sopra la voce in terza specie muove quasi sempre per intervallo congiunto.
I salti sono di terza e si presenta anche un salto di quinta inferiore a batt 8 (C-F).

Invece nella realizzazione N°3 i salti nella voce di terza specie non superano mai l'intervallo di terza,

 
N°3- 2specie, CF, 3specie
 
 
N°4 - 3specie, CF, 2specie
 
 
N°5 - 2specie, 3specie, CF
 

A volte la pratica di una condotta delle tre parti così severa impedisce di completare l'accordo
e indirizza verso un raddoppio di una nota piuttosto che alla definizione di una triade completa.

Le ottave di batt 9 e 10 tra CF e voce bassa (in seconda specie) sono un errore perchè parallele.
Ma il moto del CF è congiunto e questo riduce il cattivo effetto di questo movimento.

A batt 5 la quarta della voce media non è coperta, cioè la voce sotto non completa l'accordo
come succede a batt 7, 8, 10 e 11 dove l'intervallo di quarta viene completato dal suono più basso
che completa una triade in primo rivolto.

A batt 3 il movimento melodico della voce mediana tra B e F è proibito perchè intervallo di quinta diminuita.
L'alternativa era che la voce mediana a batt 3 scendesse a G anziche salire a B.
Ma questo avrebbe portato alla presenza di quinte consecutive tra la seconda e la terza battuta
e spesso la correzione di un errore coinvolge diverse battute vicine.
Così ho lasciato correre. Sbagliando, perché non bisogna lasciar correre.

L'ascolto è moderatamente soddisfatto, non trova intoppi evidenti
e quindi proseguo con la prossima realizzazione.

 
N°6 - 3specie, 2specie, CF
 

A battuta 4 segnalo un incrocio tra voce mediana e voce alta.
E' il primo incrocio di queste realizzazioni e non sembra di buon effetto
perchè rallenta troppo il flusso melodico.

Quest'ultima realizzazione è un po' affrettata ma ho fretta di andare avanti.
E uscire dall'astrazione di questi esercizi. Ci sono quasi.


indietro avanti