Studio 20_Modulazione Am- G_4/4

Inizio questo studio partendo dal cifrato cifrato, dalla sua impalcatura armonica.
Voglio provare a modulare C Am C G
Alla fine taglio il ritorno di C e rimangono le modulazioni C Am G
Dopo avere impostato la sequenza di accordi,sistemo questo cifrato su pentagramma e scrivo i bassi.
Non ne esce fuori niente e dopo una giornata di lavoro butto via tutto.
Credo che fosse sbagliata la struttura armonica o il suo ritmo era troppo veloce.

Riparto dal principio. Oggi ho 2 ore.
Semplicità. Mi concentro sulla modulazione C-G.

Ordine di scrittura del cifrato: battuta 8-7-6-1-2 5 4 3.
Completo la linea del basso scrivendo note del valore di due quarti.

G C Am Bm E7 Am D7 G
V I VI II V I V I
Tonalità di C Am G
Prima frase seconda frase

Dopo parecchie ipotesi mi fermo su questo scheletro armonico.
La modulazione da C a Am è la prima che ho studiato.
L'argomento di questo studio è la modulazione da Am a G
che avviene alla batt 7 con la dominante della tonalità di arrivo (D7, V di G),
dominante che viene anticipata dal Am
come accordo comune alle due tonalità, quindi neutro.

Ci sono tre righi di piano, uno di fagotto, uno di clarinetto, il più alto di oboe.
(Avere inserito il clarinetto che sta sempre muto è una svista mia,
era nelle intenzioni originali, troppo ambiziose per uno spazio di 8 battute).
L'insieme non mi piace particolarmente, all'inizio c'è qualcosa di meccanico,
che non convince il mio orecchio, ma la modulazione sembra corretta, quindi proseguo.
Sbagliando forse, e non rispettando le mie intenzioni originali perchè questo studio non mi piace.

 

indietro avanti