Mescolanze 4


Due fioriti

E' di buon effetto che due o più voci di quinta specie che si combinano,
mantengano, nel rapporto reciproco, un ritmo complementare,
che si ottiene muovendo una voce mentre l'altra è muta, tenuta o legata.
In brevi frammenti i due fioriti potranno incontrarsi per seguire uno stesso disegno ritmico
ma poi dovranno separarsi per mantenere l'autonomia e l'uguaglianza delle voci.
L'esempio sotto vuole descrivere un andamento ritmico complementare.

Le regole da rispettare per muovere queste voci sono quelle delle 5 specie e delle mescolanze che abbiamo visto finora. La mescolanza di due fioriti è la fine della traversata del deserto dello studio delle specie.
Questa mescolanza apre al mondo della musica e spiega l'oggetto degli studi precedenti che permettono ora
di muovere correttamente e con una cerca sicurezza due parti melodiche che si incrociano.
Per generare qualcosa di molto vicino alla musica, non ancora organizzata in una forma precisa
ma già portatrice di emozioni e effetti.

 

Quando le note da un quarto si incontrano devono essere consonanti tra loro
mentre una o entrambe possono essere dissonanti con il CF,
come nell' es 1, dove si presentano due nota di volta simultanee in diverse disposizioni (a, b, c).
L'es 2 (sopra) mostra che una doppia nota di volta nella voce superiore
può coesistere con una nota di passaggio della voce più bassa.


indietro avanti