Stretti e pedale della fuga



Quando la risposta anticipa l'entrata e si presenta sul soggetto non ancora terminato,
diamo a questo procedimento il nome di Stretto.

Se invece è il soggetto ad anticipare l'entrata sulla risposta precedente,
chiamiamo questo procedimento Stretto inverso.

Quando il soggetto o la risposta si combinano integralmente con con soggetto o risposta che anticipano,
parliamo di Stretto canonico.
Più spesso una volta entrata, la voce che anticipa dovrà subire alcune modifiche inevitabili
per continare ad accompagnarsi alla la voce anticipata.

Anche quando il soggetto imita sé stesso in un'altra voce, su gradi diversi (imitazione alla 2a, alla 3a..)
e diverse entrate il procedimento è riconosciuto come Stretto.
Anche in questo caso è raro che la sovrapposizione consenta uno sviluppo precisamente canonico.
La pratica raccomanda in questo caso di non snaturare il tema,
intervenendo con correzioni di un grado sopra o sotto per mantenere il profilo del soggetto
L'importanza è riconoscere con sicurezza la testa del soggetto.



avanti