Il periodo doppio ovvero la Romanza senza Parole


Prima di arrivare al periodo doppio della Romanza senza parole sarà utile un breve riepilogo.

L'inciso è l'unità più piccola dell'organizzazione musicale
Si completa in un battere seguito da un levare o più spesso in un levare seguito da un battere.
Occupa spesso tutto lo spazio di una battuta,
sistemandosi più volentieri a cavallo di battuta, cioè tra una battuta e l'altra.
Quindi se l'inizio si presenta sul battere, l'inciso occupa e completa un'unica battuta.

Due incisi di seguito assumono il rapporto di soggetto-risposta.
La risposta al primo inciso può essere affermativa, cioè ritmicamente simile,
o negativa se del tutto diversa.

Due o tre incisi formano una semifrase.
Se la semifrase si compone di due incisi, si dice che gli incisi sono organizzati secondo il sistema binario.
Se la semifrase si compone di tre incisi, si dice che gli incisi sono organizzati secondo il sistema ternario.

Le possibilità più praticate nell'organizzare 3 incisi in un sistema ternario per definire una semifrase sono:

1° inciso (battuta 1)

2° inciso (batt. 2)

3° inciso (batt. 3)

Inciso A A- ripetizione B- negativo
Inciso A B- negativo B'- negativo variato
Inciso A B- negativo A' - affermativo variato

semifrase 1

Il rapporto affermativo- negativo e l'organizzazione in sistema binario o ternario
come abbiamo visto (vedi tabella)
si trasferiscono anche alla semifrase (formata da 2 o 3 incisi),
alla frase (formata da due o tre semifrasi)
e al periodo (formato da 2 o tre frasi)

dando luogo ad otto modelli diversi, che ci permettono di organizzare il periodo
in otto, dodici, diciotto e ventisette battute.

Finora il periodo è stato organizzato come piccola forma
cioè con la sezione A, periodo di 8 batture (se binario),
a cui segue una sezione B in tonalità vicina,
più breve e semplice della sezione A
Generalmente una progressione conclude la breve sezione B
con un accordo che introduce il ritorno alla sezione A leggermente variata
e che porta con decisione alla cadenza finale.

Anche la romanza senza parole è una forma tripartita cioè composta dalle sezioni A, B e A'.
Si differenzia dalla forma precedente perchè la parte A si presenta come periodo doppio,
ovvero come due periodi ciascuno di 8 battute, composti da due frasi.
Le frasi di questa nuova sezione raddoppiata saranno perciò quattro.
E generalmente vengono organizzate in uno dei seguenti modi

 

1° periodo

2° periodo

n°1 Frase A A' prima variazione A o A''altra variazione A''' altra variazione
n°2 Frase A B frase negativa A' prima variazione A'' altra variazione
n°3 Frase A B frase negativa A' prima variazione B' prima varazione
n°4 Frase A A' prima variazione B frase negativa B' prima varazione

La sezione B che segue a questo periodo doppio, cioè di 16 battute, è il suo sviluppo.
Per sviluppo si intende una nuova sezione contrastante ma che si costruisce
su uno o alcuni frammenti di A, prendendo a volte spunto da una semifrase, o anche solo da un inciso.

La nuova sezione B sarà lunga almeno quanto A, ma spesso ne supererà le dimensioni.
Questa tecnica dello sviluppo induce molti di pensare che la sezione B sia la sezione
di maggior interesse compositivo della Romanza senza parole.

La sezione B potrà terminare con una progressione, un pedale o un ponte modulante,
tutte tecniche utili per preparare e introdurre e la ripresa della sezione A.

La ripetizione della sezione A potrà essere integrale o meglio ancora parziale, cioè ripetere il primo periodo, con abbellimenti e fioriture, e variare più decisamente il secondo periodo.
La sezione finale A' sarà spesso più lunga della prima sezione A, perchè potrà aggiungere una coda
che molto spesso si sviluppa sopra un pedale di tonica.

Romanza senza parole

periodo A periodo A' sezione B periodo A periodo A'' Coda
frase1 frase2                    
  contrasto variazione sviluppo ripetizione variazione  


La tabella sopra ci dice che una Romanza senza parole può contenere
tutte le possibilità compositive possibili, ovvero la ripetizione, la variazione, il contrasto e lo sviluppo.

Infatti la seconda frase può essere negativa, cioè in un rapporto di contrasto rispetto alla prima frase.
E lo stesso comportamento si può presentare in semifrasi e incisi, che possono essere contrastanti.

Il periodo A' può essere una variazione di A.
Spesso trasportata su un altro grado o su di una tonalità vicina.

La sezione B abbiamo visto che sarà costruita su alcuni frammenti di A, perciò sarà il suo sviluppo.
Dopo la sezione B di sviluppò, si ripresenta spesso il primo periodo, una ripetizione.

Tutte queste tecniche di costruzione e organizzazioni del discorso musicale
sono presenti e utili in questa forma leggera e ancora breve, legata al Romanticismo
e a cui si riconducono grandi capolavori in formato di Barcarole, Notturni, Pezzi Lirici o Infantili, Arabesque, Chiari di Luna, Serenate, Elegie e Momenti Musicali.

Tutte queste forme sono riconducibili alle infinite variabili
implicite nella forma della Romanza senza parole.


indietro adriano@diariomusicale.com avanti